Obbligo possesso POS per pagamenti

La Legge di stabilità per l’anno 2016 aveva previsto l’obbligo per gli esercenti e professionisti di munirsi degli strumenti elettronici per l’accettazione dei pagamenti in moneta elettronica.
Nella previsione iniziale il limite al di sopra del quale il professionista è obbligato ad accettare il pagamento del compenso in moneta elettronica era stato stabilito in euro 30,00

Dal 30 settembre in poi il limite discende ad euro 5,00

In origine era stato introdotto un obbligo ma non erano state previste sanzioni specifiche in capo al professionista che non si adeguasse. Ora, invece, è prevista una sanzione sino a 30 euro per ogni pagamento in moneta elettronica rifiutato e denunciato agli organi competenti.
E’ altresì previsto che il cliente, che si vede rifiutare il pagamento in moneta elettronica, possa allontanarsi legittimamente dallo studio senza pagare.
Il Segretario regionale
Luigi Galvano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *